Archivio Tag: Social Media Marketing

SOCIAL BOT
dic 16

Come Usare l’Intelligenza Artificiale per il Social Media Marketing

SOCIAL MEDIA MANAGERDi Social ne è piena l’Italia. Ci sono: Social Media Manager, Social Media Consultant, Agenzie Social Media, Agenzia Social Media Marketing, ecc.

Ma quanti ti hanno mai proposto di gestire la tua pagina Aziendale di Facebook attraverso l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale? Questa differenza è enorme. Vieni con me che ti porto nel fantastico mondo dei Bot e dell’Intelligenza Artificiale Social.

SOCIAL MEDIA MARKETING AVANZATO

L’Agenzia Marketing Informatico® ha una divisione Facebook da 11 anni. Abbiamo iniziato ad usare LINKEDIN, come utenti, nel 2004, poi a  sperimentare FACEBOOK nel 2006 e nel 2007 abbiamo fatto il primo progetto Social per Mars.Trovi questa esperienza nel nostro portfolio.

Personalmente ho sempre pensato che il social fosse bello bello ma io sono uno concreto, mi chiamano le aziende per aumentare le vendite e ho sempre credu che il Social servisse poco a vendere. Ovvimanete non era solo una sensazione: sono un’amante dei dati, delle statistiche e dei trend.

Solitamente un’ Agenzia usa il Social per la Brand Awareness o per il Customer Care. Io amo però il New Business! Poichè ho sempre amato e mi sono specializzato nell’ Aumento delle Vendite ritenevo che il Social fosse troppo poco performante. Oggi ho cambiato idea. Il tutto dopo 2,5 anni di sperimentazioni, investimenti e sopratutto dati concreti. Mi spiego meglio. Oggi ho dei dati diversi. Infatti storicamente i dati di vendita provenienti da campagne Social sono sempre stati deludenti rispetto ad altre azioni di business, azioni che le Agenzie Web Marketing propongono. Google è molto più efficace in termini di Advertising rispetto al Social Media Marketing. SEO e SEM portano risultati migliori in termini di conversioni.

I dati europei hanno sempre dimostrato che più del 2% di fatturato complessivo (parlo di e-commerce), non riuscivamo a fare con il Social Marketing. Oggi però le cose sono cambiate notevolmente perchè con l’Intelligenza Artificiale applicata al Social e sopratutto al Facebook Marketing si possono fare attività estremamente evolute, avanzate  collegate al New Business, al Customer Care Avanzato, alla fidelizzazione dei Clienti. Il tutto automaticamente grazie all’Intelligenza Artificiale.

Immagina per un attimo di poter gestire il Social attraverso un software, in gergo tecnico lo chiamiamo BOT o CHATBOT, in grado di dare servizi avanzati, a tutte le ore del giorno, sabato domeniche, feste comandate, ecc.

Immagina di poter:

  1. interagire con gli UMANI
  2. realizzare azioni di customer care,
  3. giocare,
  4. fare domande,
  5. mostrare prodotti,
  6. vendere,
  7. avvisare,
  8. geolocalizzare,
  9. ricordare,
  10. fare data collection 

    Il tutto nella pagina del Social per eccellenza ovvero Facebook utilizzando Messenger. Una tecnologia che vive nei nostri smartphone.

L’attività che l’Agenzia Social dotata di Intelligenza Artificiale ti può suggerire è quindi una Strategia di FACEBOOK MARKETING altamente avanzata perchè integra:

- Facebook
- Messenger
- il tuo sito corporate WordPress (e il suo database)  oppure
- il tuo sito e-commerce Magento (o similari tipo Prestashop o WooCommerce)
- il tuo account di PayPal
- il telefono dei tuoi clienti
- risposte predefinite
- un database d’informazioni
- un sistema di mail marketing tipo Mag News
- un calendario
- il GPS del telefono
- giochi o gaming marketing
- la tua creatività
- un potente sistema d’advertising dentro Facebook
- la creatività della tua Agenzia Social

Mi aspetto a questo punto un WOW! L’hai detto? L’hai pensato? Ok… non è finita. Occupiamoci ora di cosa puoi ottenere attraverso un Case History e attraverso la definizione di una Social Media Strategy.

 

SOCIAL MEDIA STRATEGY

social media strategistUna Social Media Strategy è innanzitutto figlia di una strategia di web marketing che è figlia di una strategia marketing. Quindi possiamo dire che il Social Media Marketing è nipote del marketing. Dopo le parentele possiamo aggiungere che per disegnare una strategia si parte da un’ esigenza concreta.

Ecco degli esempi semplici:

    1. I nostri centralini sono sempre occupati perchè chiamano i clienti per avere informazioni tecniche, inoltre scrivono molte mail. Non possiamo assumere un altra persona perchè i costi sarebbero troppo alti;
    2. Abbiamo molti fan di Facebook tuttavia, quando lanciamo un post, visto le policy di Face, i nostri messaggi arrivano a meno del 10% dei fan;
    3. Abbiamo l’esigenza di trovare nuovi clienti. Sappiamo che dentro Facebook ci sono ma non riusciamo a vendere i nostri prodotti.

QUindi dopo aver definito perfettamente l’esigenza la tua agenzia dovrebbe disegnare la social strategy.

SOCIAL MEDIA MARKETING

Ecco come applicare quindi il social media marketing alle esigenze concrete dell’azienda per soddisfare il cliente e aumentare le vendite. Data l’esigenza di fornire risposte che arrivano al centralino e poichè non siamo in grado di assumere un nuovo operatore, allora diminuiremo il numero di risposte che arrivano all’operatore perchè tanto le domande più o meno sono le stesse e le risposte anche.

Visto che ci siamo, oltre a rispondere, faremo collezione dei nominativi dei clienti che ci fanno le domande anche se non li conosciamo perchè hanno acquistato dai nostri distributori, poi manderemo a questi clienti delle informative utili (push su messenger), le mail funzionano sempre meno e infine invieremo un buono sconto per reiterare gli acquisti, rottamare il vecchio, acquistare un’estensione di garanzia. Il tutto senza bisogno che la commerciala Gina risponda al cellulare mentre fa benzina e.. perdonami la rima!

Questa la Strategia Social applicata in concreto

Allora disegnamo un flusso informativo di domande risposte che arrivano tramite Messenger. Associamo alle domande tipo delle risposte tipo, mentre per le domande “insolite” faremo intervenire l’operatore. Ad ogni domanda insolita assoceremo poi delle risposte tipo in modo da diminuire nel tempo anche le domande insolite. Poi, dopo qualche giorno mandiamoin automatico un push al cliente per chiedere se va tutto bene, poi gli mandiamo un offertassolutamenteimperdibilechenonpuòperdere.

 

Questa l’applicazione della strategia nell’operatività Social
    1. Informiamo i nostri clienti del fatto che abbiamo un sistema di risposta automatica, un Chatbot, che interagisce a qualsiasi ora del giorno e della notte direttamente tramite messenger. In pratica disegnamo assieme alla nostra Agenzia un percorso guidato, domande risposte a livelli, che accoglie il cliente, gli fa le domande e lo accompagna a trovare la risposta.
    2. Se il cliente non trova la risposta adeguata alle sue esigenze allora un alert avviserà l’operatore che risponderà appena possibile.
    3. Questo sistema deriva direttamente dagli IVR telefonici (i risponditori telefonici esistono dagli anni 90) ma è visuale, scritto, sempre attivo, senza bisogno di code d’attesa lunghe, si può fare da telefono cellulare in qualsiasi momento della giornata.

Sopratutto è Social perchè i sistemi di messaggistica istantanea (Messenger, Whatspup, Telegram) vengono usati più degli SMS e delle mail.

RISULTATI

Uno dei nostri migliori clienti SOCIAL quest’anno ha risposto automaticamente al 40% delle domande che gli arrivano (d’estate sopratutto) alle varie pagine Facebook che gestisce. Inoltre ha collezionato nel giro di 4 mesi 18.000 nominativi ai quali può inviare notifiche PUSH ovvero informazioni utili per il cliente.

Un’altro dei nostri clienti che ha un numero superiore a 400.000 fan in FACE invia comunicazioni settimanali a più di 100.000 nominativi senza usare un umano e fa tutto automaticamente.

LA PRIMA AGENZIA SOCIAL ITALIANA DOTATA DI A.I.

Le agenzie social non sono tutte uguali. Marketing Informatico® infatti oltre ad essere Facebook Developer ti mette a disposizione dei social media manager specializzati in attività di advertising, di social mailing e di strategie social avanzatissime perchè utilizziamo specifici CHATBOT dotati di A.I. ovvero Intelligenza Artificiale.
Se anche tu hai difficoltà a capire cosa stiamo facendo in concreto va benissimo.

Chiamaci al numero verde 800 031945 e vieni in Agenzia a vedere come funziona un BOT.

5-consigli-profilo-business-instagram
ago 4

Selfie con bastone, gambe in riva al mare, piatti su piatti di finger food e cucina di alto livello: su Instagram c’è tutto questo, ma c’è anche molto di più. E molte aziende ancora non hanno capito le potenzialità di questo social; quelle che lo hanno capito, invece, registrano numeri da record (tra contatti, interazioni, tag, regram).

5-consigli-profilo-business-instagram

La prima cosa da fare è: decidere se essere o non essere su Instagram. Perchè se decidete di aprire un profilo, non è che quello diventa uno spazio dove caricare foto a random senza un filo logico, senza pianificazione, senza un obiettivo, solo per il gusto di dire “ci sono anche io e pubblico un sacco di belle immagini”. Instagram necessita alle sue spalle una content strategy ben definita con obiettivi di marketing stabiliti: per esempio aumentare i follower, far conoscere il mio brand/i miei prodotti, creare una community di utenti affezionati, eccetera.

Per scegliere se esserci o non esserci, ti snoccioliamo alcuni dati: 300 milioni di utenti al mondo, di cui ben 200 milioni si connettono almeno una volta al giorno, con un tasso di engagement medio del 2,6% e 70 miliardi di contenuti pubblicati al giorno. La stragrande maggioranza delle azioni sono “cuori”: gli utenti amano sfogliare le foto e dimostrare il loro apprezzamento, più che lasciare commenti testuali.
In Italia abbiamo 7 milioni e 200 mila utenti nel 2014 secondo i dati Nielsen 2014, che oltretutto non tengono conto dei profili di ragazzi e ragazze minorenni. Insomma, Instagram è la piattaforma più social del momento (e già da un paio d’anni a questa parte).

Ora che hai capito che sì, è importante essere su Instagram, ecco la lista dei 5 consigli fondamentali per curare il profilo Instagram del tuo business:

  1. Racconta la storia del tuo brand attraverso le immagini: in gergo si chiama storytelling ed è una maniera altamente empatica e allo stesso tempo semplice per farsi conoscere
  2. Sii autentico, non troppo costruito: usa i filtri e gli editor per foto, ma non ne abusare. Gli utenti di Instragram non cercano capolavori di Photoshop ma immagini che li facciano emozionare
  3. Usa Instagram per quello che è: una enorme vetrina sul mondo. Condividi le tue immagini, anche a scopo promozionale, ma ricorda che la vendita non è l’obiettivo primario di questa piattaforma (anche se può essere comunque ottenuta per vie traverse)
  4. Ricorda di scrivere l’url del tuo sito o del tuo e-commerce nel profilo: le foto di Instagram non possono contenere link cliccabili quindi quello è l’unico spazio in cui inserire un link diretto
  5. Usa gli hashtag, ma con criterio: gli hashtag sono uno strumento fenomenale per connetterti a potenziali clienti, ma evita quelli spam tipo #tagsforlike o #likesforlikes.

Adesso hai appreso i nostri 5 consigli per un profilo Instagram che funzioni, quindi non ti resta che farli tuo e applicarli all’account della tua azienda e del tuo business. Se ne possiedi già uno, prova a ripensarne la struttura tenendo conto di questi 5 suggerimenti, e facci sapere nei commenti la lista dei tuoi To Do.

Strategia Social media 4 punti fondamentali
mag 18

Una pagina su Facebook è come un listino prezzi: ce l’hanno tutti! Attenzione però agli errori più banali: profili abbandonati, domande senza risposte, …! Ecco le linee guida di Marketing informatico® per una Social Media Marketing di successo.

Social-Media-Marketing-di-Successo

La realizzazione di una strategia social vincente si basa su alcuni punti cardini uguali per tutte le aziende e su altre regole fondamentali diverse che ciascuna impresa adatterà di volta in volta alle proprie esigenze ed obiettivi.

I punti cardine riguardano: l’analisi del mercato di riferimento, lo studio del comportamento dei competitor – soprattutto di quelli davvero bravi – la verifica della percezione del proprio brand nel pubblico social, nonché l’ascolto del proprio cliente.

Questi primi passi porteranno alla scelta di quali social implementare nella propria strategia.
Il primo consiglio è quello di scegliere accuratamente da quale canale iniziare partendo dalla top 6 – Facebook, Twitter, Youtube Linkedin, Google+ e Pinterest.
Comincia con un massimo di 3 social, per poi attivare tutti gli altri solo in un momento successivo. Ad esempio Twitter è perfetto per le aziende che hanno un blog, Facebook va bene per contenuti in grado di raccontare ciò che viene fatto, spesso non legati direttamente al prodotto/servizio reclamizzato dalla company.

Ecco le 4 regole fondamentali per una Social Network Strategy di successo:


1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI E DELLE METRICHE SOCIALI MISURABILI

Essere presente sui social network perché ci sono tutti non è la motivazione giusta.
Avere ben chiari gli obiettivi da raggiungere è il primo passo verso il successo. Bisogna decidere su cosa puntare: alcuni potrebbero avere un’esigenza di posizionamento e affermazione del brand, altri di perfezionamento della rete di customare care.
Ricorda inoltre che le metriche da misurare devono essere anch’esse chiare e definite: livello delle interazioni (engagement), qualità delle conversazioni, misurazione delle vendite e del traffico al sito/blog.


2) SVILUPPO DELLA CONTENT STRATEGY E DEFINIZIONE DEL PIANO DI CRISIS MANAGEMENT

Stabilisci che tipo di contenuto realizzare e come realizzarlo senza dimenticare di rispondere e moderare i commenti.
Definisci anche come comportarsi in situazioni di “crisis management”, cioè quale atteggiamento adottare quando gli utenti rispondono in modo negativo ai post.


3) CREAZIONE DEL CALENDARIO EDITORIALE E MONITORAGGIO REAL TIME

Crea un vero e proprio calendario editoriale: in questo modo eviterai contenuti ripetuti e ridondanti che rischiano di far perdere l’interesse dei fan.
Di assoluta importanza è il monitoraggio constante dei canali social e dell’ascolto degli utenti in tempo reale per anticipare le risposte dei competitor e cogliere per primi opportunità.


4) CALCOLO DEI RISULTATI OTTENUTI E MIGLIORAMENTO DELLA STRATEGIA

Misura i risultati per testare il successo della strategia definita: il ROI dell’attività di social media marketing è ottimale? Altrimenti rivedi la strategia.


Marketing Informatico®, da anni esperta di web marketing, realizza e gestisce strategie social vincenti testimoniate dalla soddisfazione dei suoi clienti.

Fonte:
marketinginformatico.it

Stefania D’Alessandro
Ufficio Stampa Marketing Informatico®