Case history

Marina Militare Sportswear: + 28% di recupero carrelli abbandonati

Anno 2021

L'esigenza

Marina Militare Sportswear aveva l’obiettivo di incrementare le conversioni dello shop attraverso una strategia di recupero dei carrelli abbandonati, pratica comune tra i visitatori degli shop online.

Abbiamo quindi sviluppato un progetto di Marketing Automation con la piattaforma MagNews, di cui siamo partner certificato, e progettato un workflow personalizzato per il recupero dei carrelli abbandonati.

Il progetto

La strategia di recupero dei carrelli adottata si presenta come un customer journey in cui vengono settate impostazioni specifiche che indirizzano il messaggio opportuno nei momenti più efficaci. Il flusso è un workflow dedicato agli utenti registrati, a quelli che conoscono il brand e quelli che si trovano in una fase calda del processo decisionale di acquisto. 

Gli step del workflow di recupero del carrello abbandonato ideati per Marina Militare Sportswear sono 3:

  • Step 1 > Inviare un’email a tutti gli utenti che hanno abbandonato il carrello senza procedere con il pagamento poche ore dopo l’abbandono, con l’obiettivo di ricordare all’utente che i capi di abbigliamento che desidera possono essere suoi con un click. Risultati ottenuti: recupero del 13,2% delle vendite che sarebbero andate perse.
  • Step 2 > una seconda email contenente un incentivo all’acquisto, determinata in base al comportamento dell’utente. Questa email propone uno sconto sull’acquisto senza minimo di spesa, valido su tutti gli articoli. Risultati ottenuti: conversione del 12,3% dei carrelli abbandonati in acquisto.
  • Step 3 > Inviare una terza e ultima email di remind dell’opportunità di usare lo sconto per concludere l’ordine dei campi di abbigliamento desiderati. Risultato: 2,5% di recupero di carrelli abbandonati con relativo aumento di fatturato!

I vantaggi

Marina Militare Sportswear ha ottenuto risultati lusinghieri dall’adozione di questa soluzione: un incremento del 28% dei carrelli recuperati e un incremento del 5% del fatturato, ottenuto grazie ad una dettagliata analisi dei comportamenti di acquisto, delle cause di abbandono e da un mirato processo di incentivazione progressiva alla conclusione dell’acquisto.

Engage.it parla di questo risultato in questo articolo.

Torna su