Posizionamento

Il termine posizionamento ha due significati:
1) per il marketing deriva dal termine Positioning, ideato da Al Ries e Jack Trout, e trattato nel libro omonimo, in cui raccontano la differenza, ad esempio, tra cosa suscita il Brand Coca Cola e Pepsi Cola,
2) per il web marketing è sinonimo di Seo ovvero l’insieme di attività per ottenere un buon rank (posizione) nella classifica dei motori di ricerca, a seconda di parole chiave predefinite.

previsioni-seo-2016

A fine anno abbiamo tracciato un bilancio delle attività e ci vogliamo lanciare in una lista con le nostre previsioni SEO per il 2016: alcune sono cose prevedibili, altre potrebbero sconvolgere la SEO per come l’abbiamo conosciuta fino ad oggi. Le nostre previsioni SEO non vogliono essere bibbia, ma uno spunto di riflessione per impostare la strategia di posizionamento del prossimo anno.

Che i Russi e gli Americani siano avanti con le tecniche di spam e con le tecniche di SEO Black Hat è abbastanza noto… Sul fatto che tutte queste tecniche di posizionamento siano sempre molto intelligenti… bè su questo abbiamo dei dubbi. In questa storia imparerai una strategia di posizionamento  Black Hat per ottenere back link grazie ai commenti negativi. Innanzitutto non so se sai cosa significa tecnica Black Hat! E’ in pratica l’insieme di furbate “diciamo borderline e  furbettine” che alcuni SEO adottano per ottenere visibilità, contatti, vendite ecc.  Sono lecite? Non spetta a noi dirlo! Sono etiche mmm non lo so! Questa la storia …

Cosa intendiamo quando parliamo di reputazione online? Si tratta di gestire e monitorare al meglio il proprio brand o nome online, così che l’opinione pubblica venga influenzata negativamente o positivamente. Controllare la propria web reputation è un’attività indispensabile per la tutela della  credibilità e a garanzia della serietà del proprio lavoro.

Il test di real time marketing che proponiamo quest’oggi è propedeutico al corso di formazione che stiamo tenendo proprio in questo momento. E’ un test “online” e fatto in “tempo reale” che ha lo scopo di fare vedere ai partecipanti la potenza di un motori di ricerca come Google e dell’amore a prima vista con Wordpress.

Esistono al momento moltissimi CMS, Content Management System, utilizzati nel mondo. Alcuni di essi sono free e open source, molti altri sono invece a pagamento, sviluppati da software house di tutti i tipi: dalle più piccole ai colossi internazionali.

Costruire un sito web vuol dire tante cose: dalla scelta della grafica a quella degli elementi per rendere usabile il sito, dallo sviluppo dei testi alla sua ottimizzazione. Diverse sono le fasi che accompagnano l’ottima riuscita di un sito, ma oggi vogliamo soffermarci sulla scelta delle parole chiave, dette anche più comunemente keywords.

A cosa serve un sito se non viene raggiunto dagli utenti? A nulla. Senza visibilità non c’è aumento del traffico e senza aumento del traffico non c’è possibilità di incrementare le proprie vendite. In rete ci sono troppi siti ma poche pagine di risposta valide date dai motori di ricerca. Infatti solo le prime tre pagine offrono un vantaggio.