ETNOMARKETING: a caccia di nuovi consumatori

Per uscire dalla crisi, per accrescere il fatturato, le aziende vanno alla ricerca di nuovi consumatori. Gli immigrati. In Italia quelli regolari sono oltre 4 milioni e producono il 9 % del Pil italiano.

Una forza silenziosa ma presenza, la loro, che spinge l’economia e crea nuovi servizi. Per raggiungere questo target variegato le aziende hanno studiato e offerto nuovi prodotti supportati da vere e proprie strategie di comunicazione. Le prime a usare l’etnomarketing, inteso come marketing diretto esclusivamente agli immigrati, sono state le banche, le assicurazioni, le compagnie telefoniche.

In un secondo momento è arrivato anche il comparto dell’arredamento proponendo soluzioni arredo pubblicizzate in ben 15 lingue. Non è mancata nemmeno la fortuna.

Infatti, proprio la più grande agenzia di scommesse italiana, la Sisal, ha promosso una campagna in diverse lingue per il nuovo gioco WinforLife. BancoPosta e MoneyGram si aggiudicano una buona fetta del mercato straniero permettendo invio e risparmio di denaro.

A spiegare meglio questo fenomeno, ancora non esploso in Italia ma di consuetudine all’estero, c’è il libro di Cross Generation Marketing di Enzo Mario Napolitano che spiega meglio dinamiche dell’ingresso dei nuovi consumatori.


Condividi:

Written by

Marketing Informatico è un'agenzia web specializzata nell'aumento delle vendite per i propri clienti.

3 Commenti su “ETNOMARKETING: a caccia di nuovi consumatori

  1. Non credo che si tratti di “segmentare” il marketing trovando di volta in volta nuovi termini: marketing virale, marketing strategico, marketing operativo, web marketing, marketing informatico, etnomarketing… piuttosto sia il caso di capire che il marketing non è più generalista bensì funzioni per nicchie!
    Certo è che se vogliamo che il nostro messaggio arrivi al cliente potenziale il nostro sforzo di markettari sarà quello di comunicae nel miglior modo possibile metendoci nei panni del cliente potenziale.
    L’idea di tradurre le campagne pubblicitarie in più lingue in fondo in fondo è forse il nuovo uovo di colombo del marketing.

  2. Possiamo sintetizzare in pochi secondi le leggi fondamentali del Marketing:
    1. Analizzare per capire le richieste del mercato e offrire ciò che il cliente potenziale richiede ;
    2. Marginare il più possibile da ogni scambio commerciale: non è importante quanto fatturi ma quanto guadagni ;
    3. Mercati e Aziende sono integrati e si influenzano in modo reciproco continuamente.

  3. Da poco di questo fenomeno ne hanno parlato anche i giornali nazionali in quanto si tratta di un fenomeno non di certo di poco conto. Anche a Milano, dove abito, è molto facile vedere quanto questo tipo di marekting, mirato a stranieri, stia prendendo piede.
    Sempre più scritte e insegne in diverse lingue, sconti e riduzioni mirati, poste e banche che incentivano l’acqusto, insomma un mondo in crescendo… Sicuramente è un business per le aziende e una fonte d’integrazione per i molti immigrati.

Tu cosa ne pensi? Inserisci il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>