Campagna e-mail marketing… come capire se funziona?

L’e-mail split-test (come lo chiamano gli americani) è un modo sicuro per capire quali componenti di una campagna di e-mail apportano i risultati migliori. Grazie a continue analisi, monitoraggi e innovazioni si continuerà ad ottenere buoni dati di apertura mail, percentuali di click e landing page. Per ottenere risultati esatti è bene configurare il test in modo giusto! Altrimenti si otterranno dati senza senso e fuorvianti. Quindi cosa si deve fare per garantire un test dai risultati significativi? Qui ci sono sette consigli.

1 Test con una o più varianti?
In primo luogo si consiglia di effettuare inizialmente un semplice test con una unica variabile, ad esempio tenendo sotto controllo l’intestazione della mail. Come regola di massa è necessario assumere almeno 1.000 risposte al test.

2 Scegliere obbiettivi e metriche giusti
Prima ancora di impostare il test, è importante essere chiari su i vostri obiettivi da raggiungere.
Ad esempio, mentre parametri come il tasso di apertura di una email può essere indicatore di una campagna e-mail di successo, potrebbero non essere così importante come una buona landing page. Si può anche scoprire che alcune campagne generano tassi di apertura relativamente bassi, ma i tassi di conversione elevati, che portano ad un aumento delle vendite e profitti.

3 Le variabili esatte sono…
Quali sono i parametri che indicano il successo o il fallimento di una campagna mail marketing?
Ecco alcune idee di variabili per testare l’efficace della strategia in atto.

* Giorno di invio
* Tempo di invio
* Frequenza di invio di
* Tipo di promozione (es. offerta limitata nel tempo, coupon, ecc)
* Oggetto line
* HTML versus testo e-mail
* Layout Email
* Immagini
* Lunghezza di e-mail
* Eventuali link esterni per ottenere maggiori informazioni

Suggerimento 4: configurare correttamente lo strumento di prova

Sia che si stia utilizzando Google per ottimizzare il sito o uno strumento nuovo, è bene prendere il tempo per configurare correttamente e seguire tutte le misure necessarie per garantire che tutto funzioni.

Suggerimento 5: Come creare la lista
A meno che non si disponga di una lista ‘omogenea’ di clienti, è una buona idea segmentare la lista di email. Si può dividere sulla base di dati demografici (età, sesso, etc) e comportamentali. Segmentando l’elenco sarete in grado di identificare quali elementi della campagna funzionano meglio o peggio con certi tipi di abbonati.

Suggerimento 6: conclusioni sulla rilevanza statistica di base
Per ottenere un test significativo è bene che quest’ultimo sia supportato da dati statistici. Il test, ricordate, è efficace solo quando permette di trarre delle conclusioni rilevanti.

Suggerimento 7: Conservare il test … finché utile
Il test è utile solo se in grado di apportare modifiche sostanziali in base ai risultati offerti e capace di  migliore l’assetto degli investimenti nel progetto di mail marketing.

Condividi:

Written by

Marketing Informatico è un'agenzia web specializzata nell'aumento delle vendite per i propri clienti.

Un Commento su “Campagna e-mail marketing… come capire se funziona?

Tu cosa ne pensi? Inserisci il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>