7 regole fondamentali per scrivere newsletter di successo

7-regole-fondamentali-per-scrivere-newsletter-di-successoLe newsletter sembrano messaggi tanto semplici, email carine ed invitanti che in poche righe annunciano un’offerta o ti invitano a provare un qualche servizio, oppure forniscono informazioni su un determinato tema.
In realtà se almeno una volta ti sei trovato a dover scrivere una newsletter sai che la creazione non è affatto uno scherzo! Partendo dall’oggetto, passando alla scelta del template grafico, ti ritrovi a misurare e modificare ogni singola parola nell’intento di riuscire a catturare l’attenzione del tuo destinatario in pochissimi secondi.

Perchè – ammettiamolo dai – quando apriamo una newsletter, bastano sì e no 10 secondi per capire se ci interessa o se è da cestinare direttamente. Anzi, ad essere più precisi, molte volte basta anche solo la lettura dell’oggetto a farci prendere la decisione di cliccare “elimina”.

Ma lo strazio non è finito. Si passa poi alle innumerevoli prove di invio, su vari dispositivi e a vari client di posta, per arrivare all’ultimo grande dilemma: in che giorno e a che ora la schedulo?

Come ci rassicura SiteProNews, tranquilli, non siamo soli. Per questo vi veniamo incontro con una lista di 7 regole fondamentali per comporre email di successo:

  1. Rivolgiti ad ogni destinatario come singolo individuo. La regola base è questa: scrivi ogni newsletter come se fosse un singolo messaggio rivolto direttamente a quella persona, e non ad altre migliaia di iscritti a quella determinata lista. In questo modo il destinatario percepirà il tuo messaggio come utile e personale, e sarà più invogliato ad aprire la newsletter e proseguire nella lettura.
    Alcuni consigli pratici: non usare saluti troppo formali, e ricordati di usare il campo “nome”. Una email che inizia con “Ciao Matteo,” assume subito un che di amichevole, non trovi?
  2. Non inviare spam, non inviare spazzatura. A meno che il tuo obiettivo non sia ottenere un clic immediato sul link “disiscrivimi”. Siccome non credo che sia questo il tuo intento, ti suggerisco di inviare solo email che abbiano un valore per chi le riceve, altrimenti passerai per un fastidioso spammer.
  3. Premia i tuoi lettori. Se nel tempo sei stato così bravo da crearti una cerchia di affezionati lettori, non dimenticarti di premiarli così da far sentire il tuo apprezzamento nei loro confronti. Per fare una gran bella figura basta poco: un coupon sconto, un e-book da scaricare gratis, una promozione a tempo dedicata sono solo alcune idee esempio.
  4. Mantieni una presenza costante: inviare le newsletter a spot è una cosa tremenda. Inviarle solo per motivi commerciali (tradotto: voglio che compri il mio prodotto X o acquisti nel mio e-commerce Y) non fa contenti i tuoi iscritti e non ti aiuterà di certo ad aumentare le vendite online.
  5. Sii chiaro e diretto. Non mentire sulla tipologia di newsletter al momento dell’iscrizione: se hai un blog di web marketing, giusto per fare un esempio, non puoi promettere all’utente che riceverà consigli e contenuti gratuiti per poi inondarlo di pubblicità e offerte commerciali. Come dicevamo prima, l’utente ci mette un attimo a cliccare su “disiscrivimi”.
  6. Usa parole potenti. Con “potenti” intendo parole capaci di emozionare, attirare l’attenzione, colpire dritto al bersaglio, strappare un sorriso, perchè hai pochi secondi per convincere l’utente a non cestinare la tua newsletter. Dai un’occhiata a questo post dove troverai una lista di 317 parole potenti.
    Altri consigli pratici: una comunicazione potente, però, non prevede l’abuso dei punti esclamativi, dei termini “gratis”, “regalo” e cose del genere. Questi trucchetti sono solo fastidiosi.
  7. Smetti di fare l’arguto. Normalmente i lettori non hanno voglia di decifrare mail acute o troppo complicate. Vogliono un messaggio semplice e specifico che offra loro un contenuto valido. Quindi smettendo di voler fare l’arguto della situazione migliorerai automaticamente la tua tecnica di email marketing.

Oltre alle 7 regole che ti ho appena spiegato, non trascurare il fattore mobile: una larga fetta delle newsletter oggigiorno vengono lette sugli smartphone, quindi evita font troppo piccoli e strutture troppo complesse. Meglio un font grande ed una sola colonna di contenuto per agevolare la lettura e il clic su eventuali link, specialmente se hai un e-commerce e punti ad aumentare le vendite online.

Scommetto che se riuscirai ad applicare queste 7 regole fondamentali per comporre email di successo, le tue percentuali di clic rate e open rate miglioreranno a vista d’occhio. E i tuoi destinatari saranno più felici.
E se hai altre regole da aggiungere, condividile nei commenti, così magari arriviamo a fare una top ten dedicata all’email marketing!

Condividi:

Written by

Staff SEO Marketing Informatico®

Tu cosa ne pensi? Inserisci il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>