Aggiornamento Magento 2: Aggiornare senza danni

upgrade-versione-magento-2-istruzioni NUOVA VERSIONE O VECCHIA VERSIONE?

L’Aggiornamento di Magento è uno degli argomenti più richiesti di questi ultimi anni. Nonostante tutto è attualissimo perchè sempre di più, vista la stabilità della nuova 2, sempre più aziende si ritrovano con il dubbio amletico: farlo o non farlo?

La domanda che tanti ci pongono è: “ È veramente necessario l’upgrade di Magento?” I benefici che avrò dall’aggiornare il sito, a questa nuova versione rivista e corretta, sono tali da giustificare l’investimento? I disservizi e le difficoltà che crea l’introduzione di un nuovo sistema in azienda è dovuto? Quante volte durante l’utilizzo di una risorsa critica come un software gestionale o un e-commerce, abbiamo dovuto rispondere a domande come queste?

Purtroppo non esiste una sola risposta a queste domande. La risposta è dentro di te…

In genere gli upgrade o AGGIORNAMENTI si dividono in “minor upgrade” e “major upgrade”: in sostanza i minor sono quando cambia il secondo numero di versione (o la lettera), il major quando cambia la prima cifra della versione.

Nel caso di Magento il prossimo cambio release ha introdotto la versione 2.xxx e i clienti potranno passare dalle versioni 1.7 e precedenti, 1.8 e 1.9 alla versione 2. Il passaggio dalla 1.7 alla 1.8, o alla 1.9 o dalla 1.9.1 alla 1.9.2 sono minor upgrade, in genere sono abbastanza indolori e si possono affrontare abbastanza liberamente. L’ aggiornamento alla versione Magento 2 è invece un major upgrade e può presentare un certo numero di difficoltà. Pertanto nonostante la 2 sia abbastanza consolidata i nostri esperti programmatori certificati Magento consigliano di aggiornare solo in determinati casi.

AGGIORNARE DOPO AVER ANALIZZATO

Tanto per cominciare, scordiamoci che l’Aggiornamento Magento sia come aggiornare Excel sul PC; l’aggiornamento di Magento potrebbe comportare un cambio di versione (un upgrade a cascata) di php e mySql, il cui aggiornamento potrebbe riguardare un aggiornamento dell’hardware. Ciò significa che passare da Magento 1.x a Magento.2xxx è un vero e proprio progetto. Quindi l’adeguamento alla nuova versione ha la necessità di un’analisi approfondita hosting/housing e software di base.

Diciamo che tra i benefici della virtualizzazione esista anche la possibilità di cambiare hw senza problemi. La prima analisi da effettuare riguarda le interfacce del sistema da rinnovare verso altri mondi: cosa cambierà? Avrò dei miglioramenti o la modernizzazione del mio componente si rivolterà contro di me e le mie scelte tecnologiche? Posso ancora leggere/scrivere nel database dall’esterno? Sono cambiate le strutture dati a cui accedo senza l’uso di API o di WebService? In questi casi non sarebbe male costruire, anche per futuri riferimenti, una tabella delle interfacce con l’esterno, in cui si elenchino metodi di accesso, script, file e tracciati di frontiera.

Risolto il mondo esterno, come cambierà il mondo interno ?

AGGIORNAMENTO DEI PLUGIN

Nel caso di Magento il 50% delle funzionalità è svolto da plug in non scritti dalla stessa Magento. Quindi gli specialisti si fanno almeno queste domande:

  1. Come si comporteranno i plug in con la nuova versione aggiornata?
  2. Gli aggiornamenti dei Plugin a Magento 2 sono già tutti disponibili?
  3. Li devo riacquistare?
  4. Posso eliminare qualche plug in grazie alle nuove funzionalità messe a disposizione dalla versione 2.0?

Una risposta completa a queste domande chiarisce molto il quadro:

  • la prima domanda risponde alla domanda implicita QUANDO?
  • la seconda parzialmente a QUANTO MI COSTA?
  • e la terza mi dà lo spunto per creare un documento di Gap Analysis per valutare se sia meglio sostituire un plug in (nel caso degli swatches, per esempio) con la funzionalità nativa.

Esaminiamo quindi tutti i plug in.

Per quanto riguarda la grafica, il tema sarà compatibile con la 2.0? Forse devo aggiornare anche il tema? SICURAMENTE dovrai aggiornare anche il tema, e ti converrà farlo ALLA FINE.

E che dire delle modifiche fatte ai file .phtml? (o .php/css/XML e quant’altro?) Questo è il momento in cui si paga la scelta (piuttosto comune del resto) di non aver fatto un modulo (un plug in) per ogni aggiornamento ai sorgenti.
Abbiamo la documentazione? Ce le ricordiamo?
Se avete risposto sì alle ultime due domande…siete quasi a posto!
Se invece, come tanti, avete risposto no…continuate pure a leggere quest’articolo!

Ci siamo chiariti almeno mentalmente il processo, proviamo a creare una roadmap di upgrade di Magento alla 2.0:

  1. creazione di una macchina compatibile con la 2.0 per quanto riguarda php, mysql, apc, cache, index, ecc.
  2. creazione di un ambiente di test per copia del Magento in produzione
  3. disattivazione di tutti i plug in
  4. upgrade tecnico (script di upgrade)
  5. se siete arrivati fin qui … un bel backup (snapshot!)
  6. in base alla gap analysys installate e attivate le versioni aggiornate dei plug in
  7. risistemate le interfacce
  8. aggiornate il tema
  9. altro snapshot!
  10. controllando in parallelo con il sistema di produzione comparate gli aspetti salienti (navigazione, registrazione clienti, acquisto, inserimento prodotti, modifica, cancellazione, ecc)
  11. riportate le modifiche fatte ai sorgenti dal vecchio al nuovo sistema
  12. testate ancora il tutto.
  13. non dimenticatevi un .htaccess dal vecchio al nuovo sistema. Potrebbe non essere necessario ma…perchè rischiare?

Partendo dallo snapshot del punto 5 ripete i punti successivi in modo da essere sicuri di tempo e risultato. Se possibile automatizzate il processo con uno o più script.

Quando sarete in grado di ripetere in maniera veloce e affidabile i punti successivi al 6, preparatevi per l’upgrade reale.

  1.  create la macchina nuova
  2. mettete in manutenzione il negozio on line
  3. copiate filesystem e DB sulla macchina nuova
  4. rifate tutti i punti dal 3 in avanti

upgrade-versione-magento-2Quando sarete ragionevolmente certi del risultato, spegnete la vecchia macchina, assegnate alla nuova macchina l’indirizzo IP della vecchia, togliete il sito dalla manutenzione e andate online con la versione Magento 2.

Con il sito on line generate la nuova cache, gli indici, la sitemap, aprite a Google, controllate che anche il Webmaster Tools non dia problemi.

Bè, a questo punto complimenti, avete completato l’upgrade!

Ma…c’è un MA!

Questa lista di 17 passaggi, anche piuttosto complessi, vi spaventa? Avete timore di combinare qualche guaio o di perdere dei dati?

Chiamateci per avere un preventivo gratuito e personalizzato in base alle esigenze e alla struttura del vostro e-commerce Magento.
Con Marketing Informatico avrete la sicurezza di affidarvi a dei professionisti del settore con un team che comprende programmatori certificati Magento.
numeroverde

Condividi:

Written by

Staff SEO Marketing Informatico®

11 Commenti su “Aggiornamento Magento 2: Aggiornare senza danni

  1. Ho un Magento con una versione 1.7 e il programmatore che mi ha fatto il sito non mi ha ancora accennato a questa versione e al fatto che convine cambiare la versione. Da proprietario di un e-commerce che sinceramente non vende tantissimo (meno di 100 mila /anno) voglio farti una domanda alla quale vorrei una risposta sincera e non tecnica perchè nei passaggi mi sono un pò perso: un vantaggio economico quindi c’è o non c’è? Non ho capito se è vantaggioso passare alla versione 2 o meno? MI sembra tutto molto complesso. MI sbaglio?

    • Che vantaggio c’è a passare dal vecchio Windows al nuovo Windows ? o dal “vecchio” IOS dell’iPhone al nuovo ?
      Rimanere indietro in questa corsa all’aggiornamento vuol dire avere un sw più facilmente attaccabile dall’esterno, con meno funzionalità e con meno prestazioni. Questo prima o poi si trasforma sicuramente in un danno economico.
      La valutazione difficile è “quando fare l’upgrade”, a questa domanda ci sono infinite risposte, una per ogni e-commerce on line.

  2. Ciao, io ho un piccolo e-commerce Magento che gestisco con il mio programmatore interno ma la versione è un po’ vecchia, mi spaventa un po’ passare alla versione 2 ma d’altro canto non so se valga la pena di fare solo un minor upgrade a questo punto. Voi cosa mi consigliate?

    • Fare un minor upgrade non serve a niente. O passi alla versione nuova e trai beneficio dalle nuove funzionalità, oppure rimani dove sei (e risparmi per un sito nuovo), certo che prima o poi il tuo sito perderà competività ed appeal, non potrai aggiungere nuovi plug in, ecc.
      Un po’ come quegli alberghi anni 70 che ci sono al mare, il loro lavoro lo fanno, ma .. :)
      Ricorda l’unico caso in cui non conviene fare la manutenzione è quello in cui ogni 2/3 anni fai tutto nuovo.

  3. So che la domanda potrebbe essere mal posta, conviene passare da una versione 1.7 della Community all’Enterprise? Che vantiaggi ci potrebbero essere? I cambi di versione, ad esempio sono facilitati? Il nostro è un e-commerce che fa circa 150 transazioni al giorno pertanto un progetto di questo tipo è sicuramente critico. Inoltre non conviene eventualmente fare il cambio ad inizio anno per avere meno problemi di numerazione delle fatture?

  4. Salve, sono indeciso se completare il mio sito con un Magento 1.9.x oppure rifarlo daccapo con Magento 2. Col 2, ho paura di non trovare disponibili alcune estensioni come Language pack in italiano o modulo Codice Fiscale pronte presto per andare online a inizio 2016. Cosa suggerite? Grazie.

  5. Buongiorno, se il sito è già on line o è in procinto di andarci, le consiglio di rimanere sulla 1.9 ancora fino a fine anno. Se invece siete ad inizio progetto con Go lIve tra qualche mese, suggerirei di passare alla 2.0. DIciamo che la discriminante potrebbe essere un Go LIve prima o dopo Luglio.

  6. Attenzione, dall’articolo si evince la possibilità di poter effettuare un upgrade da Magento 1.x a Magento 2, ma NON è così. Si tratta di due piattaforme completamente differenti dal punto di vista della struttura del codice e non c’è retrocompatibilità.

    Esistono dei tool per la migrazione dei dati e delle estensioni (con molte riserve in questo caso), ma l’eventuale passaggio alla versione 2 dev’essere considerato a tutti gli effetti come un rifacimento da 0 del sito.

    • Come si scrive nell’articolo il passaggio da 1.xx a 2.yy è un major upgrade e come tale comporta diverse complessità.
      Non sono però d’accordo nel considerare il passaggio a 2.0 come un progetto ex novo, l’ambiente operativo, seppur diverso, rimane formalmente lo stesso, le logiche di business rimangono le stesse, ecc. Sicuramente non ci sono tanti automatismi ed il progetto può costare come un nuovo progetto Magento, anche di più se si è acquistato un preconfiguarato con il tema base.

Rispondi a Fausto Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>