Scritto da Ufficio Stampa

Comunichiamo con i giornali online e con i giornali cartacei per la diffusione delle notizie e per l'aumento della visibilità di prodotti, aziende, informazioni.

dic 13

Il 2018 si chiude con il costante aumento di interesse dei consumatori per gli accessori compatibili per smartphone. Le caratteristiche più apprezzate? Competitività di prezzo, qualità e fiducia nell’azienda produttrice. Ed è proprio da queste considerazioni e dall’ascolto attivo dei clienti che nasce la linea di accessori per il telefono “Smart Solution” di iRiparo.

Smart Solution iRiparo

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un’impennata del mercato degli accessori compatibili per smartphone.
Infatti, ormai ne esistono in commercio modelli diversi, per una varietà di utilizzi pressoché infinita.

Basti pensare che Gartner, società di consulenza strategica americana, aveva condotto un’analisi di previsione delle vendite di accessori per il 2017 decretandone un aumento significativo. L’analisi predittiva ipotizzava, infatti, un aumento del 16,7% nella vendita di accessori compatibili con lo smartphone, per una cifra di affari che si sarebbe aggirata intorno ai 310,4 milioni. Ma il dato più significativo risultava essere che solo il 48% della cifra sarebbe stata totalizzata dalla vendita di un accessorio basic: ovvero le cuffie compatibili per smartphone.

Le previsioni di Gartner sono state poi confermate e integrate con l’analisi dell’andamento del 2018 durante lo IFA, la fiera internazionale di Berlino dedicata all’elettronica di consumo. Il trend del mercato dei telefoni vede l’interesse dei consumatori rivolgersi verso accessori basilari che, più che abbellire, completano o sono funzionali per l’utilizzo dello smartphone. È emerso, infatti, che l’attenzione del cliente è sempre più incentrata su accessori basic, come le cuffie compatibili per smartphone. La richiesta è chiara e precisa. Le cuffie, i cavi e i più importanti accessori compatibili per lo smartphone devono essere: utili, competitivi a livello di prezzo e qualitativamente performanti. La differenza la fa il marchio, quindi la fiducia che il consumatore ripone nel brand produttore.

Se in commercio esistono una quantità infinita di accessori compatibili con lo smartphone, spesso anche stravaganti o dall’utilizzo impensabile, ce ne sono alcuni che il consumatore considera fondamentali per completare e potenziare l’utilizzo del proprio telefono.

L’analisi dei trend del mercato, unita all’ascolto attivo del cliente, ha spinto l’azienda leader nella riparazione cellulari a lanciare la linea di accessori compatibili per la telefonia “Smart Solution” a marchio iRiparo, scegliendo, appunto, tra quelli più acquistati e utilizzati dai consumatori.
Posizionati in un apposito espositore in cui sono riepilogate le caratteristiche fondamentali di ciascun accessorio, la linea “Smart SolutioniRiparo è pensata per accontentare le esigenze fondamentali dei clienti. Infatti, lo studio condotto sui consumatori che si sono recati negli oltre 100 punti vendita in Italia ha permesso all’azienda di delinearne appieno le necessità. Così, è nata la linea di prodotti che comprende ogni tipo di cavo dati (cavo micro usb, cavo type c, cavo apple), powerbank, supporto per auto, cuffie compatibili per smartphone con microfono e ogni tipo di caricatore da muro, da auto con filo o wireless.

Non sempre l’essenziale è invisibile agli occhi, soprattutto se si parla di smartphone: la parola d’ordine ricercata dal consumatore è concretezza. E anni di esperienza nel campo della telefonia ha permesso a iRiparo di offrire ai propri clienti degli accessori compatibili per lo smartphone studiati sulle loro esigenze e necessità: infatti, i prodotti Smart Solution iRiparo hanno un prezzo competitivo sul mercato pur presentando standard qualitativi alti, garantiti dalla serietà del brand iRiparo, e fanno parte di quella serie di accessori senza la quale l’esperienza di utilizzo del telefono non può essere considerata soddisfacente.

Una parte dei consumatori pensa ad abbellire il proprio telefono con accessori alla moda, ma la grande maggioranza delle persone cerca accessori compatibili per lo smartphone funzionali e indispensabili nella vita di tutti i giorni.

Fonte: marketinginformatico.it

dic 5

Quello che non serve più a noi può essere utile ad altri: negli ultimi anni stiamo assistendo ad un’idea di consumo etico e collettivo. Per quanto riguarda il mondo dei ricambi telefonia il trend è infatti chiedere una valutazione dell’iPhone di cui vogliamo disfarci, ad esempio, per acquistare un modello superiore di Apple ricondizionato.

Valutazione iPhone e Apple ricondizionati la lotta allo spreco e la filosofia del riuso collettivo

Ancora non sono stati divulgati i dati del 2018, ma bastano già quelli del 2017 per farci restare senza parole. Come riporta il Sole24Ore, il secondo trimestre dello scorso anno ha registrato una vendita di telefoni pari ad oltre 3,6 milioni di unità. Solo in Italia ben il 74,4% di chi ha un telefono cellulare, possiede uno smartphone.

Sempre nel suddetto articolo, emerge come il trend sia in costante aumento anno dopo anno, tanto che in un rapporto stilato da “We Are Social” e “Hootsuite” l’Italia, nel 2018, è il terzo Paese al mondo per numero di cellulari posseduti.

Basti pensare che ogni mese esce un nuovo modello di smartphone che rende quello acquistato da poco, già vecchio nel momento stesso in cui lo compriamo. Pensiamo alla valutazione dei nostri iPhone che decresce di giorno in giorno.

E che fine fanno tutti questi smartphone ancora nuovi, magari tenuti bene, ma ormai vecchi secondo le logiche che muovono il mercato? O vanno a finire nella spazzatura o, nelle migliori delle ipotesi, vanno a riempire cassetti e scatole.

Per fortuna, negli ultimi anni stiamo assistendo ad una nuova tendenza di mercato: il non buttare niente a favore del riutilizzo intelligente delle risorse già in nostro possesso in ottica collettiva.

Abbiamo smesso di scordarci i vecchi device nei cassetti: li portiamo nei negozi specializzati nel ricambio telefonia.

Infatti un oggetto che noi non vogliamo più, per una svariata serie di motivi, può essere interessante per un’altra persona e, mettendolo in vendita, non solo prolunghiamo il ciclo di vita dell’oggetto stesso, ma riduciamo la produzione di rifiuti inutili.

Nella maggior parte dei casi si parla di telefoni tendenzialmente nuovi che se ricondizionati e rivenduti come usato garantito, ci permettono di contribuire al risparmio simbolico dell’energia che sarebbe stata impiegata per produrre un altro device.

Questa scelta si traduce nell’azione consapevole di rivolgersi alla vendita dell’usato per avere, ad esempio, una valutazione dell’iPhone o per acquistare un prodotto Apple ricondizionato.

C’è chi poi sceglie di rivolgersi a negozi specializzati in ricambi telefonia prima di passare all’acquisto di un nuovo smartphone: a volte basta sostituire un piccolo pezzo per avere un telefono che sia a livello di funzionalità praticamente nuovo.

E iRiparo, azienda specializzata nei ricambi telefonia del gruppo Prink, quest’ultimo noto per l’attenzione alle tematiche ambientali, ha fatto della lotta allo spreco e all’accumulo inutile uno dei suoi cavalli di battaglia.

Il piano d’azione seguito dall’azienda, che vanta numerosi franchising in tutta Italia, è duplice: da un lato ribadisce la necessità di effettuare dei ricambi di telefonia, invece di buttare lo smartphone al primo segnale di malfunzionamento, dall’altro offre una linea di cellulari usati pari al nuovo, accompagnandone la vendita con una serie di garanzie atte a incentivarne l’acquisto. L’azienda offre la valutazione per l’iPhone o lo smartphone di cui ti vuoi disfare e ti permette acquistarne Apple ricondizionati o diverse marche di smartphone ad un prezzo competitivo.

Ottimizzare per noi e per gli altri le risorse già in nostro possesso, oltre ad essere una scelta etica e moralmente giusta, ci permette anche di non dover mettere eccessivamente mano al portafoglio pur di rimanere al passo con i trend dei modelli di smartphone.

Fonte: marketinginformatico.it

set 28

E se la stampante che consideri rotta fosse solo mal funzionante? Invece di buttarla e contribuire ad aumentare il numero di rifiuti elettronici che ogni anno vengono prodotti, prova prima a rivolgerti a programmi d’assistenza come SOS STAMPANTI, il servizio di riparazione stampanti laser e di riparazione stampanti inkjet dei negozi Prink.

SOS STAMPANTI riparazione stampanti laser e inkjet, con Prink salvaguardi l’ambiente

Ogni giorno, nel mondo, vengono acquistati migliaia di computer e periferiche, sia per uso personale che domestico. Un trend che registra aumenti considerevoli ogni anno. Ma considerato il breve ciclo di vita che le apparecchiature elettroniche hanno, è in aumento anche il numero dei rifiuti elettronici. Secondo il sito The World Count ogni anno vengono prodotti circa 40 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici potenzialmente dannosi per la salute umana ma, soprattutto, per l’ambiente.

Ed è proprio per preservare l’ambiente in cui viviamo e per ottimizzare l’uso delle risorse già a nostra disposizione che risulta anti-ecologico e anti-economico disfarsi, al primo segnale di malfunzionamento, dei propri device elettronici.

Per esempio, prendiamo delle stampanti e ipotizziamo che non stampino, non si accendano o i led incomincino a lampeggiare contemporaneamente. Le accendiamo e le spegniamo ripetutamente, stacchiamo la presa dalla corrente e poi la reinseriamo ma non succede niente. La stampante non funziona: è da buttare.

Eppure, prima di dichiararla morta, varrebbe la pena di fare un tentativo per aggiustare la stampante rotta: spesso, infatti, è solo mal funzionante. Ovvero è riparabile in poco tempo e a costi estremamente contenuti.

Ed è proprio per tutelare l’ambiente e le tasche dei propri clienti che Prink mette a disposizione il servizio SOS Stampanti. Ovvero il servizio di assistenza e riparazione di Prink rapido ed efficiente, applicabile alla maggior parte delle stampanti in commercio.

Per aggiustare la stampante rotta viene eseguita una procedura d’intervento veloce, volta a chiarire lo stato di salute della stampante stessa e le cause del suo malfunzionamento.

In particolare, la riparazione della stampante inkjet, nei negozi Prink che offrono il servizio, avviene in due fasi.

Nella prima fase viene eseguita la diagnosi gratuita del guasto.

Nella seconda fase si ha l’intervento mirato e rapido della riparazione della stampante inkjet da parte di Prink.

L’attenzione che Prink pone nei confronti dell’ambiente è indiscussa, tanto che, per incentivare la riduzione dei rifiuti elettronici, aggiustare la stampante rotta con il servizio SOS STAMPANTI è gratuito, ad esclusione delle eventuali parti di ricambio, a fronte dell’acquisto di un set completo di cartucce.

Inoltre Il servizio SOS STAMPANTI è solitamente molto rapido: l’assistenza e riparazione Prink opera in un arco di tempo di circa 48 ore.

È possibile richiedere il servizio di riparazione stampanti inkjet da Prink, anche se la stampante è molto vecchia o non più in produzione.

Infine, a livello di garanzia, oltre a quella a norma di legge, è possibile contare sulla serietà dell’assistenza e riparazione Prink, catena in franchising numero uno in Europa nella distribuzione di consumabili per stampanti, con oltre 1.000 punti vendita.

Grazie a SOS STAMPANTI, servizio di assistenza e riparazione Prink, aggiustare la stampante rotta, rimandandone il funerale e salvaguardare l’ambiente, è possibile.

Fonte: marketinginformatico.it

set 4

Abbiamo analizzato le prestazioni di una stampante multifunzione, di una stampante monocromatica e di una stampante wifi per aiutarti a scegliere quella più adatta a tutte le tue esigenze. La risposta è la linea di stampante laser economica di Pantum, venduta in esclusiva da Prink.

Prink Stampante laser economica Pantum

La prima stampante laser al mondo fu creata nel lontano 1969, ma fu lanciata in commercio solo anni dopo, all’incirca verso il 1981.

Le prime stampanti laser, oltre ad occupare un sacco di spazio, richiedevano un investimento economico non indifferente, tanto che per anni rimasero appannaggio delle grandi aziende.

Ma anche oggi riuscire a comprare una stampante laser economica che offra, allo stesso tempo, dimensioni ridotte e prestazioni elevate a livello di qualità non è semplice, soprattutto per le piccole-medie imprese o per chi ne ha necessità per uso casalingo.

Ma quali sono i parametri da giudicare quando si parla di una stampante laser economica che mantenga invariati gli standard qualitativi necessari ad un’esperienza di stampa soddisfacente? La velocità serrata di stampa, anche di grandi quantità di documenti, l’essere particolarmente indicata per la stampa di testi scritti, l’avere un costo misurato per quanto riguarda i toner, il possedere precisione a livello di forme e colori al momento della stampa, anche se viene utilizzata carta comune.

E quale modello di stampante laser economica è adatto alle proprie esigenze? Sarebbe meglio acquistare una stampante laser monocromatica, una stampante laser multifunzione, una stampante laser wifi?

Andiamo nel dettaglio di ciascun modello.

Stampante multifunzione

è la soluzione più scelta tra le stampanti laser economiche per la sua versatilità e per essere adeguata sia per uso domestico che lavorativo. Infatti, oltre a stampare, ha altre funzioni quali fotocopiatrice, scanner e talvolta anche fax.

Stampante wifi

Se credevi non fosse possibile acquistare una stampante laser economica senza dover essere intralciato dai cavi, ti dovrai ricredere. La stampante wifi è particolarmente indicata per chi ha la necessità di collegare più computer ad un solo dispositivo di stampa.

Stampante monocromatica

Acquistare una stampante laser economica che sia anche una stampante monocromatica si rivela particolarmente vantaggioso per chi lavora con i soli testi.

Infine per scegliere una stampante laser economica bisognerebbe valutarne anche le dimensioni e l’ecosostenibilità.

Per esempio, Pantum, colosso cinese di prodotti elettronici, venduto in esclusiva da Prink, offre una linea di stampante laser economica, di dimensione ridotte e con prestazioni di altissima qualità. I modelli di stampante monocromatica P2506, stampante multifunzione M6506 , stampante wifi P3306DW e P2506W, e di stampante multifunzione wifi M6506W, M6606NW, M6706DW sono ideali sia per uso domestico o aziendale.

Inoltre il rispetto ambientale è garantito da Prink, la catena numero uno in Europa per la distribuzione di toner e cartucce per stampanti e di prodotti di elettronica.

Ricordati che l’acquisto di una stampante laser economica si rivela un vantaggio quando a guadagnarne sono anche le prestazioni lavorative e l’ambiente.

Fonte: marketinginformatico.it

ago 22

Vetro smartphone rotto? Quando l’innovazione tecnologica incontra la prevenzione per le cadute del telefono ecco che nasce la pellicola autorigenerante ZAGG. È un prodotto garantito a vita e venduto da IRiparo, azienda franchising leader nella riparazione di dispositivi mobili. Prevenire è meglio che curare.

prink_pellicola_smartphone_autorigenerante_zagg

Vetro smartphone rotto? Quante volte abbiamo visto gente con l’espressione de “L’urlo” di Munch dopo la caduta del telefono o del tablet?

Secondo una recente ricerca i principali motivi di rottura del vetro dello smartphone sono il deterioramento programmato, ovvero i malfunzionamenti che fanno la loro comparsa dopo un periodo prestabilito durante l’utilizzo e le cadute. In quest’ultima casistica, in particolare, la rottura del vetro dello smartphone avviene perché: al 34% delle persone il telefono scivola dalle mani, al 32% cade dalle tasche, al 27% precipita a terra mentre si sta alzando in piedi e al 7% casca mentre si sta facendo un selfie.

Ma perché durante la caduta ci ritroviamo proprio con il vetro smartphone rotto? Secondo il Daily Mail, quando avviene la caduta del nostro smartphone si crea una quantità minima di energia elastica convertita nel vetro che, a sua volta, si trasforma in crepe. Infatti il vetro non si sgretola completamente solo grazie alla sua forza e durezza. Tuttavia prima della caduta dello smartphone, non si può prevedere la resistenza del vetro, quindi conviene prevenire il danno con una pellicola smartphone appositamente studiata.

Ed è proprio per evitare la rottura del vetro dello smartphone che IRiparo, azienda franchising leader in Europa nella riparazione express di dispositivi mobili, offre il servizio di applicazione della pellicola autorigenerante ZAGG.

La pellicola autorigenerante ZAGG Invisible Shield vanta una Nano-Memory Technology™: le molecole intelligenti di cui è fatta le permettono, se si danneggia con graffi o altri segni dopo la caduta dello smartphone, di autorigenerarsi all’infinito in pochi minuti. Tanto che, originariamente, venne progettata per rivestire le lame degli elicotteri americani da guerra.
Il suo elevato standard qualitativo è infatti in grado di proteggere la rottura del vetro sia dei telefoni che dei tablet, grazie una tecnologia all’avanguardia che permette di assicurare alla pellicola smartphone autorigenerante ZAGG una garanzia a vita.

La pellicola autorigenerante ZAGG presenta tre varianti: ORIGINAL, HD, HD ULTRA.

Il modello ORIGINAL è una pellicola smartphone standard che protegge in maniera ottimale da graffi e urti.

Il modello HD, oltre alla protezione già data con la pellicola standard, promette una maggiore nitidezza visiva e non lascia impronte delle dita sulla pellicola.

Infine, il modello HD ULTRA, con i suoi quattro strati, offre una protezione ben tre volte superiore rispetto alle normali pellicole in vetro temperato e una nitidezza visiva ancora maggiore.

La pellicola autorigenerante ZAGG garantita a vita, permette, quindi, di evitare la rottura del vetro dello smartphone durante la caduta, anche mentre ti fai i selfie: perché prevenire è meglio che curare.

Fonte: marketinginformatico.it

lug 31

Il rispetto per l’ambiente e l’attenzione verso la natura sono la sintesi della filosofia aziendale di Prink, azienda leader nel campo di consumabili per stampanti. Ed è proprio per il corretto smaltimento di cartucce e toner, rifiuti speciali, che Prink offre il servizio gratuito Prink ECOBox.

Prink Love Nature, Prink ECOBox se ci guadagna l’ambiente, ci guadagni tu

I rifiuti creati dall’intervento umano, secondo la loro origine, si suddividono in rifiuti urbani e rifiuti speciali. In particolare, i rifiuti speciali non sono altro che scarti provenienti dai cicli produttivi aziendali.

E nonostante l’Italia sia al primo posto in Europa per l’impegno nel riciclo dei rifiuti speciali, secondo l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (IPSRA), quelli prodotti sono ben 135,1 milioni di tonnellate circa l’anno.

Rifiuti speciali che la coscienza ambientale impone di smaltire nelle apposite isole ecologiche, attivandosi in prima persona nella lotta all’inquinamento ambientale.

Per esempio, basti pensare allo smaltimento di cartucce e toner delle stampanti: ogni giorno ne vengono consumati a centinaia, sia in ufficio che a casa. Una volta finiti, contenendo polveri sottili e inchiostri liquidi non possono essere gettati insieme ai rifiuti indifferenziati.

In particolare, smaltire toner risulta un procedimento più semplice rispetto a quello utilizzato per le cartucce, in quanto formati da materiali più facilmente smontabili. Tuttavia, se entrambi non vengono trattati correttamente una volta finiti, il pericolo che rilascino sostanze inquinanti, creando seri danni all’ecosistema, è altissimo.

Ma spesso le apposite isole ecologiche sono fuori mano o gli impegni quotidiani non ci permettono di spostarci liberamente come vorremmo.

Così, per venire incontro alle esigenze e agli impegni dei propri clienti, Prink ha lanciato il servizio Prink ECOBox , ovviando alla problematica del doversi recare in discarica o presso un’isola ecologica per smaltire i rifiuti speciali quali cartucce e toner.

Il servizio Prink ECOBox è gratuito per i clienti Prink e consiste nella consegna di un apposito contenitore in cui smaltire toner e cartucce quotidianamente usati. Prink poi si impegnerà a ritirare il contenitore, previa chiamata al numero verde gratuito dedicato al servizio Prink ECOBox: 800 555 050.

Chi è Prink? La catena numero uno in Europa per la distribuzione di toner e cartucce per stampanti aziendali che, grazie all’iniziativa Prink ECOBox, ribadisce la propria volontà di lavorare nel rispetto delle norme ambientali, promuovendo un’attività massiccia di riutilizzo, riciclo e di smaltimento cartucce e toner.

Perché, come recita lo stesso slogan di Prink: ci guadagna l’ambiente, ci guadagni tu.

 

Fonte: marketinginformatico.it

feb 21

Vediamo insieme una delle applicazioni di Ad Hoc Revolution, il software gestionale potente e performante. Scopri come Maggioli Informatica Aziende, partner Zucchetti, l’ha ottimizzato e personalizzato per un’impresa di allestimenti veicoli commerciali.

gentili-technology-equipement-maggioli-infomratica

CASE HISTORY – GENTILI TECHNOLOGY EQUIPMENT
Quando il software accompagna la crescita del business

La Gentili Technology Equipment è un’impresa specializzata nella progettazione, produzione ed installazione di allestimenti per la trasformazione di veicoli commerciali in officine mobili da lavoro. La gamma prodotti include allestimenti in alluminio, portascala e portapacchi, centraline idrauliche polifunzionali ed accessori vari per il completamento degli stessi.

Il target di clientela principale sono le aziende che gestiscono flotte di autoveicoli aziendali da allestire come officine mobili attrezzate per la manutenzione di infrastrutture di telecomunicazioni, elettriche, gas, ferrovie, autostrade, acquedotti ed opere pubbliche. Gentili Technology Equipment è il partner di riferimento anche per migliaia di artigiani specializzati – idraulici, elettricisti e tecnici montatori – che, con il loro lavoro sul campo, hanno decretato il successo dell’azienda negli anni.

Esigenze del cliente

L’azienda è cliente di Maggioli Informatica Aziende da più di 20 anni, all’epoca erano una carrozzeria e già utilizzavano software Zucchetti. Dal 2002 la Gentili Technology Equipment ha come core business l’allestimento di veicoli commerciali, esporta i propri prodotti anche in molti paesi europei e dal 2014 si è ulteriormente espansa con la fondazione di Gentili United Kingdom, una realtà di 22 dipendenti in Staffordshire vicino a Birmingham, in Inghilterra.

Essendosi sviluppata sia a livello di ordini che di personale, la Gentili Technology Equipment aveva dunque bisogno di un software gestionale potente e performante che potesse supportarli nel processo di crescita ed ulteriore espansione aziendale, ma soprattutto era alla ricerca di un partner tecnologico affidabile e di un supporto tecnico sempre disponibile.

Il progetto

Maggioli Informatica Aziende ha fornito a Gentili Technology Equipment il software gestionale di punta della suite Zucchetti, Ad Hoc Revolution, integrato con Modula, un programma specifico per l’automazione del magazzino.

Il progetto realizzato da Maggioli Informatica Aziende aiuta l’azienda a gestire in maniera efficace l’amministrazione, la produzione e il magazzino consentendo la razionalizzazione degli acquisti e il costante monitoraggio sia dei costi che dei ricavi anche in ottica internazionale.

Parola al cliente

Ottimo supporto, possibilità di personalizzare il software e aggiornamenti costanti: sono queste le caratteristiche principali che ci rendono clienti soddisfatti di Maggioli Informatica Aziende da più di 20 anni. Gestiamo senza problemi 15 utenti al software Ad Hoc Revolution, tutte con livelli di permessi diversi: in questo modo le informazioni e i dati sono sempre condivisi ed aggiornati. Inoltre la personalizzazione del software gestionale per il nostro reparto produttivo e la gestione dell’ordine ha permesso di adattare il programma alle nostre esigenze.

Il lungo periodo di collaborazione penso testimoni da sé la validità del software gestionale e la fiducia verso il nostro fornitore.

Luca Vandi
Sales & Marketing

Fonte: Maggioli Informatica Aziende

mag 8

Hai mai pensato a quanto sarebbe bello inviare le newsletter anche ai contatti della tua pagina Facebook? Raggiungi i tuoi clienti ovunque essi siano! Digibot, il chatBot pensato per le aziende, oggi ti permette di farlo grazie al software Social Gateway, direttamente integrato con MagNews: potrai inviare le newsletter HTML tradotte in Facebook carousels.

social gateway per inviare newsletter su FacebookL’e-mail marketing e il social media marketing non sono mai stati così vicini. Social Gateway ti permette di raggiungere i tuoi contatti ovunque essi siano: al loro indirizzo e-mail e dentro il loro Messenger, direttamente nei loro smartphone con tassi di consegna che raggiungono il 100%.

Ma che cos’è Social Gateway? Facile! È un software che mette in comunicazione MagNews, una delle piattaforme professionali per e-mail marketing più diffuse in Italia, e Digibot, il chatBot per le pagine Facebook che risponde, interagisce e invia notifiche push ai contatti della pagina.

Social Gateway traduce le classiche newsletter in HTML in un formato leggibile su Messenger, il carosello Facebook. La newsletter verticale creata su MagNews viene tradotta in un carosello per Facebook, composto di varie schermate che scorrono in senso orizzontale. Il carosello può essere inviato agli utenti della nostra pagina Facebook con una semplice notifica push.

L’invio della notifica push può essere schedulato ed inoltre si può scegliere a quale gruppo di utenti inviare la comunicazione: proprio come accade nell’e-mail marketing con MagNews! Le statistiche dimostrano che le newsletter inviate su Messenger hanno tassi di apertura e di clic incredibilmente alti.

Tramite le notifiche push di Digibot possiamo contattare su Messenger le persone che hanno interagito con la nostra pagina: un bacino di utenti sicuramente interessati e in target con la nostra attività, visto che loro stessi per primi ci hanno lasciato un like, un commento o ci hanno scritto un messaggio in chat. E sappiamo bene quanto sia importante avere un target preciso e interessato per ottenere buone performance di vendita. Per la prima volta le tue comunicazioni potranno raggiungere i tuoi clienti contemporaneamente su più canali.

“Social Gateway, il software che abbiamo realizzato per integrare Digibot a MagNews, è il tassello che mancava per offrire alle aziende un tool di promozione veramente completo” commenta Massimo Tegon, presidente di Marketing Informatico. “Dopo aver implementato anche la possibilità di fare vendite dirette su Facebook con pagamenti PayPal e senza avere un e-commerce, possiamo dire che l’invio di newsletter su Facebook e Messenger è la caratteristica che rende unico il nostro chatBot. Presenteremo Digibot e queste due nuove funzionalità al Netcomm Forum di Milano, in particolare durante il workshop che terrò l’11 maggio alle 12 in Sala Blu 1”.

Ufficio Stampa Marketing Informatico®
Verena Guidi
Numero Verde 800 031945
Mail: info@marketinginformatico.it

Fonte: Digibot

dic 15

Pronto alle ferie del periodo natalizio? Stai per concederti un viaggio di Capodanno all’insegna del divertimento o una gita culturale nelle capitali europee? Trascorri le vacanze di Natale dove vuoi, ma se voli affidati ai parcheggi ParkinGO.

parkingo-linate-parcheggio-aeroporto

Secondo una recente indagine tra Natale e Capodanno si metteranno in viaggio ben 14 milioni di italiani, molti dei quali voleranno verso mete estere. Per chi si regalerà una mini fuga durante il periodo natalizio, quando le scuole e molti uffici chiudono le serrande fino all’Epifania, ci sono tanti suggerimenti di viaggio.

Sempre in gran voga il capodanno all’insegna del divertimento a Barcellona o Madrid, molto apprezzate anche le gite culturali a Parigi o Amsterdam, ma anche le mete della cara vecchia Italia vanno forte. Una gita nella mite Palermo o nell’inimitabile Roma sono validissime alternative alle capitali europee.

Se raggiungi queste mete partendo, per esempio, dall’aeroporto di Milano Linate, ricordati di prenotare il tuo posto auto da ParkinGO. Il parcheggio all’aeroporto di Linate ParkinGO è stato recentemente rinnovato ed è diventato una delle sedi più accoglienti ed innovative dell’intero network di parcheggi. Il parcheggio dista pochi minuti dall’aeroporto, sul sito di ParkinGO Linate troverai anche un breve video che spiega come arrivare e come funziona: è un parcheggio veramente social!

Oltre che social, il parcheggio all’aeroporto di Linate è green: colonnine di ricarica Green Power sono a disposizione delle auto elettriche in sosta. Anche le auto elettriche, che si stanno diffondendo sempre più, sono ben accette da ParkinGO Linate, un parcheggio sempre attento al rispetto dell’ambiente e ad evitare inutili sprechi di energia e carburante.

Come funziona ParkinGO Linate? Telecamere full HD monitorano lo stato dell’auto all’ingresso e all’uscita per garantire ai clienti la massima sicurezza. L’accettazione è semplice e veloce, specialmente per coloro che hanno già effettuato il pagamento online. Con l’acquisto online, la tariffa del parcheggio all’aeroporto di Linate è scontata e si risparmia anche tempo al momento dell’arrivo. Circuiti di videosorveglianza e vigilanza con telecamere di ultima generazione attive h24 tengono al sicuro tutti i veicoli posteggiati al parcheggio Linate ParkinGO, sia quelli al coperto che quelli scoperti, che inoltre sono coperti da assicurazione furto e incendio compresa.

Non solo auto: se viaggi in moto o in scooter, il parcheggio Linate ParkinGO fa al caso tuo. Posti moto al coperto e allo scoperto a prezzi davvero vantaggiosi. La moto è un mezzo ideale per chi risiede in zona e parte per una vacanza natalizia con un bagaglio leggero: si evita il traffico di Milano e si arriva con comodità da ParkinGO Linate.

Trascorri le vacanze di Natale dove vuoi, ma se voli affidati ai parcheggi ParkinGO. Con ParkinGO il tuo viaggio di Natale inizia qui.

Fonte: marketinginformatico.it

Ufficio Stampa ParkinGO
Silvio Cavallo
s.cavallo@parkingo.com

dic 6

Prima in Italia, Marketing Informatico lancia sul mercato web il progetto Digibot: un risponditore automatico basato su Intelligenza Artificiale, per Facebook e Messenger, attivo h24, con lo scopo di trasformare i visitatori Social in clienti, aumentare l’engagement e fidelizzarli.

bot_facebook_marketing_informatico

Facebook non dorme mai. Il social network per antonomasia è diventato una piazza virtuale in cui gli utenti non solo passano del tempo e si divertono, ma cercano informazioni, confrontano prezzi, scoprono nuovi servizi e molto altro ancora. E lo fanno a qualsiasi ora del giorno e della notte. Questo mondo sempre più interconnesso ha cambiato il commercio e l’economia per sempre.

Nasce così il progetto Digibot visibile sul sito www.digibot.it, dall’osservazione della realtà: i clienti su Facebook non ti lasciano respirare, vogliono informazioni precise e le vogliono subito, in maniera sempre cortese. Digibot è la soluzione software, basata su Intelligenza Artificiale, che soddisfa le esigenze degli imprenditori più moderni, che vogliono offrire ai loro clienti un customer service su Facebook sempre attivo e di qualità.

Perché scegliere la tecnologia Digibot? Il primo motivo è la sicurezza di avere un servizio clienti attivo su Facebook 24 ore su 24, 7 giorni su 7, anche quando la tua azienda è chiusa o i dipendenti sono in ferie. Digibot è sempre attivo, ma è anche programmabile in fasce temporali di attività o spegnimento. Per esempio, è possibile lasciarlo disattivo durante l’orario lavorativo e attivarlo automaticamente negli orari di chiusura.

Non c’è bisogno di lunghe spiegazioni per capire i grandi vantaggi di avere un risponditore automatico su Facebook Messenger: Digibot è in grado di rispondere autonomamente in maniera rapida e precisa a domande anche complesse. Inoltre riesce a fornire in maniera istantanea informazioni quali orario di apertura, contatti, indirizzi e informazioni varie, usando molto meno tempo di quello che impiegherebbe l’utente stesso a navigare un sito o a cercarle su Google. Anche chattare con una pagina Facebook diventerà per gli utenti un’esperienza semplice e piacevole che aumenterà il loro livello di engagement nei confronti dell’azienda o del brand che hanno contattato. Inoltre è in grado di chiedere e registrare le mail dei clienti potenziali, inviare comunicazioni quotidianamente (o meno) a tutto il gruppo clienti potenziali o acquisiti, che entrano così in uno speciale database.

L’interazione automatica con il Digibot assicura all’utente una risposta sempre cortese e gentile: il Bot non si arrabbia, non perde la pazienza e non risponde mai in malo modo, cose che invece possono succedere ad un interlocutore umano, specialmente in situazioni di stress o quando si trova a dover comunicare con un utente “difficile”. Infatti la circostanza in cui Digibot è realmente in grado di fare la differenza rispetto ad un interlocutore umano è la gestione delle lamentele e dei possibili reclami.

Non è un’esagerazione affermare che Digibot è intelligente, anzi: risponde a tono, non tollera gli insulti e le parolacce, ascolta sempre l’interlocutore e gli bastano pochi secondi per formulare una risposta pertinente, spesso anticipandone richieste e bisogni. Digibot è talmente intelligente da capire da solo i suoi limiti, stabilendo quando ha bisogno di inoltrare la richiesta ricevuta ad un umano.

A cosa serve tutto ciò? È presto detto: a trasformare visitatori in acquirenti, a portarli da Facebook al nostro sito, alla nostra landing page, alla nostra azienda in senso fisico, a comunicare attivamente.

Digibot è la novità tecnologica 2016/2017, fondato su Intelligenza Artificiale, che darà una svolta al modo di fare marketing e di rapportarsi con i clienti e con i possibili prospect. Le aziende sono sempre in movimento per stare al passo con le crescenti richieste dei consumatori e con le novità offerte dal settore IT. Con Digibot di Marketing Informatico hai la possibilità di implementare un tool innovativo in grande anticipo rispetto alla concorrenza, facendoti trovare già pronto per il modo di fare marketing e customer care di domani.

Fonte: Digibot
Visita il sito del Bot italiano