Marketing News

Marketing News

dic 15

Quando decidiamo di acquistare beni o servizi tramite internet ci troviamo di fronte ad una miriade di informazioni. Quali siti visiteremo? Perchè ci hanno attirato proprio quelli? Quale prodotto o servizio sceglieremo? Come prenderemo la nostra decisione?

Noi crediamo che le nostre scelte siano guidate dalla ragione e che siano frutto di attente riflessioni. In realtà le nostre decisioni e conseguenti azioni sono determinate in massima parte da meccanismi inconsci che sfuggono al controllo non solo della nostra volontà ma della nostra stessa consapevolezza. Sappiamo che quel prodotto ci piace e troviamo motivazioni razionali per cui ci piace, ma la spinta reale all’acquisto è guidata da processi mentali di cui siamo totalmente ignari ed ha origine in parti del cervello di cui non conosciamo l’esistenza.

dic 10

Wikipedia : “WikiLeaks (dall’inglese “leak”, “perdita”, “fuga [di notizie]“) è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro che riceve in modo anonimo, grazie a un contenitore (drop box) protetto da un potente sistema di cifratura, documenti coperti da segreto (segreto di stato, segreto militare, segreto industriale, segreto bancario) e poi li carica sul proprio sito web. WikiLeaks riceve, in genere, documenti di carattere governativo o aziendale da fonti coperte dall’anonimato”.

dic 7

Che attinenza mai potrà avere l’antropologia con internet? Ebbene sì! Anche questa volta la rete ha dato dimostrazione di come sia onnipresente, anche nell’antropologia. La nuova disciplina che mescola tradizione e innovazione, l’ antropologia e la rete, si chiama “Netnografia” e ha l’obbiettivo di studiare gli utenti dei Social Network (Facebook e Twitter) con gli strumenti dell’antropologia.

dic 4

Avete già deciso cosa mettere sotto l’albero?

Alcuni studi condotti da Confcommercio-Imprese Italia non lasciano dubbi!! Molti di noi sanno già cosa acquistare e la maggior parte degli italiani spenderà le proprie finanze in alimentari, abbigliamento e tecnologia. Dopo un anno davvero ricco di novità in casa Apple, in cima alla lista dei desideri  ci sono articoli che hanno cambiato il modo di vivere delle persone: Ipad, Iphone e Ipod Nano potrebbero essere i regali maggiormente regalati. Ma non solo oltre a Apple bisogna considerare anche il suo indotto nato anche in Italia. Ed è per questo che vi vogliamo raccontare la loro storia. Li abbiamo conosciuti per caso e ci hanno colpito davvero! Questa è la storia dello STRAPOD il cinturino per Ipod Nano nato in Italia!

dic 3

Internet fa sempre più presenza. Non solo a Natale ma durante tutto l’anno. Il numero delle persone sul web cresce e con lui anche quello di coloro che decidono d’investire in pubblicità. Tutto ciò e molto altro è venuto fuori dalla seconda edizione di Audiweb, organizzazione che rileva i dati più importanti dell’audience sul web. Nell’ultima verifica, avvenuta ad ottobre,  lo scenario – per chi il web lo adora – è stato dei più gratificanti con 24,7 milioni di utenti online.

nov 26

E’ sbarcato in Italia Amazon. La più grande libreria a livello mondiale da qualche giorno ha aperto la sua filiale anche in Italia. Libri, libri e solo libri, ma saranno gli italiani davvero pronti a leggere così tanto? Secondo l’esperto Alessandro Perego  dell’Osservatorio B2c Netcomm della School of Management del Politecnico di Milano questo evento avrà effetto soprattutto sullo sviluppo degli e-commerce.

nov 19

Ormai mancano pochi giorni all’appuntamento del Corso Professionale di Web Marketing programmato per il mese di novembre a Bologna. Anche questa volta tanti argomenti previsti per un appuntamento unico nel suo genere: tutto lo scibile del web marketing concentrato il 16 ore. Un’ occasione imperdibile per fare chiarezza sulle strategie e sulle metodologie  più avanzate, adatto agli specialisti del marketing, agli operatori del web marketing e ai titolari d’impresa che vogliono capire meglio come funziona questo tanto osannato web marketing del futuro. Un occasione unica per aumentare il business e vendere di più!

nov 15

Grandi Aziende Crescono. Ormai è un fatto certo. La società di Mountain View sta crescendo e sono ormai più di 3 milioni le aziende che usano quotidianamente le Google Apps. Superiore il dato degli utenti: 30 milioni utilizzano i servizi di posta e di collaborazione targati Google. Ma la vera rivoluzione è avvenuta tramite il dispositivo Android (sistema operativo open source).