Marketing News

Marketing News

Quest’ anno per caso, sulla segnalazione di Elisa, web designer di Marketing Informatico abbiamo deciso di aderire al Premio Web Italia. Nessun tipo di aspettativa per un azienda come la nostra che punta molto sui contenuti, sul web marketing e sui temi che le aziende devono affrontare concretamente per affrontare la crisi. La nostra è una filosofia “no frills” senza fronzoli diretta ad ottenere per i nostri clienti risultati concreti. Come diciamo a Bologna – poca fuffa – e perchè come direbbe l’assesore più famoso d’Italia i fatti ci cosano!

Insomma per caso decidiamo di aderire, paghiamo la nostra quota per la partecipazione con uno dei nostri siti sperimentali, frutto della ricerca e sviluppo e ora siamo fra i finalisti del Premio Web Italia 2010.

La privacy passa anche per la cronologia di Google. Chi non ha mai cancellato la cronologia dal proprio computer? Nel mirino di chi è geloso delle informazioni che lo riguardano, stavolta, ci finisce la funzione “cronologia web” messa a disposizione degli utenti che si registrano sul motore di ricerca Google. Grazie a questa opportunità, oltre a sfruttare la mail gratuita e a ottenere dal motore di ricerca risultati più pertinenti,è possibile visualizzare e gestire l’attività sul web.

In Italia 4 milioni di utenti hanno scelto Paypal. Le transazioni in rete non sono più tabù e così in molti hanno deciso di affidarsi direttamente al conto online. Quest’impennata si è registrata soprattutto nell’ultimo anno con un aumento di un milione di clienti rispetto al 2009, pari al 13% dei pagamenti nel mondo dell’e-commerce. Ad arricciare il naso le storiche carte di credito come Visa, America Express e Mastercard che di fronte ai numeri di PayPal non possono che rimanere in silenzio: 4 milioni di conti in Italia che si tramutano nel 60% degli acquirenti su internet.

Ciò che è avvenuto nei mesi scorsi, ovvero la bacchettata del Garante della Privacy a Facebook, era qualcosa di già preannunciato. Poco tempo prima era successa la stessa cosa a Google. Cosa si sta muovendo sul web? Succede che le autorità europee sono passate all’offensiva unendo le forze per risolvere un problema: come tutelare da una parte la libertà d’espressione e dall’altra la spinta innovativa del web? Secondo il presidente dell’Autorità Garante della Privacy in Italia, Francesco Pizzetti, i campi di tensione sono due: i social network e i cloud computing (cioè le risorse hardware e software distribuite in remoto). Se sui social si è più avanti con il lavoro per nuove regole, con i cloud invece c’è ancora molto da fare.

Mary Meeker di Morgan Stanley non è una qualsiasi analista di internet. La sua è stata una carriera in ascesa:  soprannominata la “Regina della Rete” dalla rivista Barron’s nel 1998, nel 2004 era alla Morgan Stanley contribuendo al lancio dell’IPO di Google. Ora, sempre alla Morgan è  amministratore delegato e capo del team globale di ricerca tecnologica e ha pubblicato “Lo stato di internet” una relazione dettagliata sul mondo di internet che creò non poche polemiche.

Torna puntale come sempre alla Fiera di Bologna l’appuntamento con lo Smau Business, un evento lungo due giorni, dal 9 al 10 giugno 2010 dove parlare d’innovazione d’impresa, di soluzioni tecnologiche più avanzate, di trend di marketing. Riservato a imprenditori, manager, dipendenti e dirigenti delle Pubbliche Amministrazione. Durante la kermesse, oltre a una serie di seminari e convegni, verrà conferito per la seconda edizione il Premio Innovazione Ict Bologna che decreterà la migliore azienda ad aver adottato le tecnologie digitali nell’Emilia Romagna.

Il marketing dell’IPhone sbaraglia qualsiasi concorrenza!

L’Internet mobile ha avuto il suo picco nel 2007 quando arrivarono sul mercato i famosi cellulari iPhone di Apple, e dalle analisi effettuate oggi sappiamo con una crescita molto più veloce rispetto a quella dell’acquisizione di internet fisso. Secondo Mary Meerker di Morgan Stanley, una delle analiste di internet più famose, il lancio dell’iPhone può essere considerato l’anno zero dell’internet mobile, infatti, ha contributo in maniera incisiva e decisiva a un nuovo trend sempre più dilagante. Basti pensare al touch screen oppure ai potenti sistemi operativi che stanno dietro agli smartphone.

Per chi fa marketing, web marketing o si occupa di qualsiasi disciplina mutevole e dinamica leggere è una cosa fondamentale. Per questo voglio segnalarti in questo articolo il libro, edizioni il Punto d’Incontro di Roberto Tiby, sottotitolo “L’unica certezza e il cambiamento” titolo: Yin Yang Marketing. La storia è la seguente: il protagonista ovvero lo scrittore narra in prima persona il suo incontro, casuale in aereo durante un viaggio in Cina con un certo Howard, un marketer americano


Vendere di più !

In un mercato che si restringe sempre di più, in cui logiche tradizionali sembrano improvvisamente non avere più effetto, in cui gli investimenti IT si riducono e tutte le risorse sembrano essere indirizzate alle attività commerciali ecco che una contaminazione tra due ambienti genericamente poco affini, quali il Marketing e l’IT, propone una possibile soluzione.Da tempo i consumatori, ma anche i buyer di molte aziende verificano condizioni economiche, disponibilità e caratteristiche dei prodotti su internet, ricercando grazie ai motori di ricerca gli articoli, o i produttori, o i commercianti, di proprio interesse.

Che rapporto c’è tra siti web, marketing e psicologia?
L’uso corretto della psicologia sociale  applicata alle ricerche marketing e alla progettazione di un sito web può migliorare le vendite?
Come già sa chi ci conosce il marketing 2.0 che abbiamo “modellato” e che abbiamo chiamato marketing informatico utilizza alcuni strumenti forniti dalla PNL (programmazione neurolinguisitica) e dalla psicologia sociale. Perchè? Perchè molti studi americani sulla psicologia sociale hanno dimostrato che attraverso alcune tecniche (ripetiamo sempre da usare in modo etico) è possibile aumentare il proprio business.