Il Blog di Marketing Informatico

Anche Twitter pensa alla pubblicità

Tweet up: anche Twitter è messo all’asta

E' di nuovo Twitter il protagonista della settimana: vi parliamo di Tweetup!

17/04
2010
 

Si chiama Tweet-Up!

E, anche questa piattaforma, si basa su Twitter di cui avevamo parlato solo qualche giorno fa in merito a Twitpay!!!

Con questa formula Twitter passa all’attacco. Infatti, l’ultima scommessa di un imprenditore californiano, Bill  Gross, prevede una vera e propria asta su Twitter per promuovere gli autori e i loro messaggi…

Centoquaranta caratteri moltiplicati per 75 milioni di iscritti a loro volta moltiplicati per un numero infinito di news pubblicate al secondo. Ogni utente pubblica opinioni, notizie e link e il risultato è un fiume di parole che inonda il web. Numeri da capogiro che hanno fatto riflettere il noto imprenditore.

Twitpay l'evoluzione per pagare online

Twitpay l’evoluzione per pagare online

Le carte di credito oggi trasferiscono ogni anno circa 2 triliardi di dollari

11/04
2010
 

Questa settimana vi vogliamo parlare di una novità, pressochè sconosciuta in Italia che potrebbe rivoluzionare il nostro modo per pagare online. Si chiama Twitpay e guarda caso arriva dagli Stati Uniti. Un giorno per caso un programmatore twittando con la moglie rende pubblica una discussione privata sui pagamenti online. Si scatena fra gli amici della coppia una vera e propria discussione su twitter che porta il programmatore, che si chiama Michael Ivey a realizzare il primo metodo di pagamento su piattaforma Twitter e che chiama: TWITPAY.

Twitpay è stato sviluppato grazie alla rivoluzione “di Paypal” ovvero da quando lo scorso anno l’azienda ha permesso ad alcuni programmatori “di fiducia” l’accesso a parte del codice si è sviluppata la caccia a nuove idee per i trasferimenti di denaro online. Twitpay si fonda su un’idea semplice ma geniale: il sistema in pratica connette gli account degli utenti Twitter ai loro accout PayPal. Oggi questo servizio è praticamente un microsistema in quanto conta solamente 15 mila clienti ma in un futuro, chissà potrebbe rivoluzionare il nostro modo di fare acquisti e di trasferire denaro.

Testimonianza-guida di potenziali imprenditori e giovani talenti

Nuove idee nuove imprese 2010

Nuove Idee Nuove Imprese 2010 a Rimini si parla di web marketing

7/04
2010
 

Nuove Idee Nuove Imprese: Marketing Informatico sulla rotta dell’eccellenza

Le nuove imprese in tempo di crisi traballano ma non mollano. Anzi, sono linfa viva in un mercato sempre più confuso e omologato. Per questo a Rimini, da nove anni, è nata l’iniziativa Nuove Idee Nuove Imprese, una vera e propria competizione tra idee imprenditoriali innovative che offre l’occasione di trasformare la propria creatività in impresa.

La vera novità, però, riguarda noi, invitati come relatori al convegno di lancio 2010 Nuove Idee Nuove Imprese per il secondo anno consecutivo: una volta ci stava ma una seconda è stata una vera sorpresa “pasquale”… così per essere in linea tematica presenteremo anche quest’anno alcuni dati “che sorprenderanno” sicuramente gli astanti!

Web tv: in Italia qualcuno la usa

La Web tv in Italia e il marketing online

Come cambierà il web marketing?

27/03
2010
Tag:  

Titolo: La Web tv in Italia e il marketing online.
Sottotitolo: Santoro la killer application delle web tv italiane!

L’evento mediatico di giovedì 25 marzo 2010 cambierà il mondo del web marketing?

Indipendentemente dal vostro colore politico (io mi professo apolitico per mancanza di altro) e indipendentemente dal numero esatto degli accessi web contemporanei (si dice più di 125.000), ciò che è avvenuto oltre che essere storico in Italia per il mondo del giornalismo lo è anche per gli addetti ai lavori del web marketing!

Cosa potrebbe cambiare nelle strategie internet marketing dei maggiori brand italiani? Ci sarà un picco d’interesse nei confronti delle web tv?

Etica nel web marketing? A cosa serve?

Web Agency Italiane: come sceglierle?

Prendiamo spunto dall'ennesima chiamata al numero verde

20/03
2010
Tag:  

Quale web agency italiana fa al caso mio?

L’articolo di questa settimana prende spunto da una delle numerose telefonate che arrivano al nostro numero verde. Ancora una volta ci chiama un cliente insoddisfatto della propria situazione online. Il fatto è semplice da spiegare: l’investimento effettuato nell’e-commerce non ha dato alcun frutto. Come mai? Considera che si tratti di sito web o di e-commerce la situaiozne è abbastanza analoga. Quasi tutti hanno bisogno di maggiore visibilità per aumentere il business, in un momento di recessione come quello che stiamo vivendo anche in Italia.

IL CLIENTE IN PRIMA PERSONA

Dalla messa online del MIO commercio elettronico pochissimo visite al sito, nessuna vendita. Molto lavoro eseguito nessun risultato visto! Ho provato con il Pay per Click, ho speso molto ma non vendo!  A questo punto chiamo e chied0 un’aiuto! Vi ho trovato su Google (ci dice) e vorrei un aiuto. Cosa potete fare per me?


Real Time Marketing: il nuovo test di Marketing Informatico!

Real Time Marketing

Il web assomiglia sempre di più alla televisione: news in real time

6/03
2010
 

Real Time Marketing: quanto tempo trascorre fra la messa online di un’informazione e il suo apparire in una SERP di Google? Scoprilo nel nuovo test di Marketing Informatico!

Condividere in tempo reale le informazioni sembra essere una delle nuove attività degli specialisti del web marketing, dei SEO, dei vari marketers, e da parte delle persone comuni che usano ogni giorno gli strumenti online. I dati sono impressionanti: ogni mese ci sono tre miliardi di aggiornamenti su Facebook e Twitter. Aggiornamenti che  appaiono in tempo reale in tutto il mondo. Prendendo spunto dal concetto di real time ci siamo chiesti:  ma quanto tempo ci mette Google per fare apparire nella SERP la nuova informazione? Leggi fino alla fine questo articolo e lo scoprirai…

Il geomarketing e il web marketing offrono gli stessi vantaggi

Quando il geomarketing incontra il web

Contact center e web uniti in modo sincrono per lo stesso obiettivo

28/02
2010

Cosa c’entra il geomarketing con il web marketing?

Aumentare i contatti trovando nuovi clienti è uno dei core business di Marketing Informatico, azienda specializzata in strategie web marketing. L’altro è l’aumento delle vendite. Pertanto in un’ottica che prevede il miglioramento di questi due servizi, in un panorama che vede le imprese italiane sempre più alla ricerca di strumenti efficaci per migliorare il business, evitare crolli, mantenere le proprie quote di mercato, abbiamo aggiunto uno strumento particolarmente efficace, che si chiama GEO MARKETING.

Con lo scopo di offrire un servizio di altissimo livello, la strategia è stata quella di cercare e poi integrarsi con una società di consulenza, Geocom, iper specializzata in geomarketing “fondendo” i due know how:
web marketing e geomarketing.

Per un dominio il valore si potrebbe semplificare in "trovabilità e ricordo".

Come calcolare il valore di un dominio?

Più un dominio è trovabile maggiore è la sua importanza.

20/02
2010
 

Prendendo spunto da due episodi: uno mi è capitato in riunione qualche giorno fa presso un cliente “noto” in Italia e l’altro è relativo alla notizia della vendita di uno dei domini più costosi al mondo -base  d’asta 1 milione di dollari in vendita dal 10 marzo fu acquistato per 14 milioni di dollari ed è formato da tre semplici lettere – S-E-X. com-, in quest’articolo vorrei parlare del valore del dominio.

Un dominio, che si tratti di .it, .com, .nonloso  (poker.org è stato venduto qualche giorno fa ad 1 milione di dollari), in un mondo in cui internet è sempre più valorizzato, è fondamentale. Ritengo infatti che il valore di un dominio sia molto simile al valore di un brand.

Google Marketing conviene o sono soldi sprecati?

Google Marketing il valore dei metatag

Abbiamo analizzato il valore economico di una home page per capire se ...

17/02
2010
Tag:  

Quanto vale il Google Marketing?

Calcolare il valore dei metatag, durante un progetto di web marketing, è l’idea che mi è venuta in mente a seguito di un’analisi effettuata dopo l’ottimizzazione di una home page. Per ottimizzazione s’intende l’attività d’inserimento degli elementi base, quando offriamo il servizio di Google Marketing, che piacciono ai motori di ricerca e che si chiamano meta tag. I meta s’inseriscono all’interno delle pagine di un sito web.

In relatà tutti i siti che nascono secondo le specifiche del marketing informatico contengono questo servizio, il cui valore è spesso di difficile comprensione per il cliente che spesso paragona siti di pessima fattura (pessimi per google) con siti di altissima qualità. E’ risaputo che il cliente guarda esclusivamente ciò che vede, ovvero la grafica, dimenticando che Google invece guarda ciò che le persone non vedono: il codice.

Ripulire la propria immagine quando lo desideri

Web reputation: come difendersi da Google

basta anche un solo commento negativo sull’azienda o sul libero professionista per danneggiare il lavoro di anni

15/02
2010

Difendere la web reputation dei nostri clienti con tutti i mezzi possibili.

E’ il motto che potremmo utilizzare per il nuovo servizio di Marketing Informatico legato alla Brand Reputation.

Quest’idea è nata dal basso: dalle richieste dei nostri clienti! Lo scorso anno infatti siamo stati contattati da un agenzia di pr alla ricerca di una web agency specializzata in motori di ricerca.

Un loro cliente aveva l’esigenza di difendersi da una serie di accuse apparse sui giornali online, che successivamente all’intervento della magistratura, si sono rivelate poi infondate. Cosa fare? Come muoversi? Da chi andare per riappropriarsi della propria immagine pulita?

Marketing Informatico